Opal Onyx

Opal Onyx @ Chiesa di Santa Maria Maddalena (19-05-15)

 

Opal Onyx (Us)

Duo di Brooklyn (voce, violoncello, synth, chitarra, batteria) autore di un piccolo capolavoro uscito su Tin Angel lo scorso agosto: “Delta Sands” (questo ilt itolo) è un disco magicamente sospeso tra ambient, folk-noir e psichedelia, con una voce femminile tanto enigmatica quanto avvincente e magnetica…
Ll’album è uscito ufficialmente anche in Italia noi e sta riscuotendo consensi notevoli
Gli Opal Onyx sono un duo originario di Cleveland ma da anni di base a Brooklyn. Dopo aver mosso i primi passi nei basement sperimentali e nei loft psichedelici di Bushwick, a Brooklyn, ed essere stati accolti dalla comunità elettronica locale, giungono al debutto discografico con l’album Delta Sands, uscito in Usa e Uk per Tin Angel Records il 25 agosto e in arrivo ora in Italia.
Il loro ambient-noise, denso e stratificato, prende gentilmente forma tra chitarre distorte e un violoncello dal sound scuro e pastoso. A sovrastare il tutto una voce affascinante e potente, capace di alternare picchi espressivi e ripiegamenti interiori e di condurre l’ascoltatore in un universo onirico strano ed ammaliante, quasi confortante. Senza paura di sperimentare, la band si lascia andare a una rumorosa sinfonia di art-rock, folk tenebroso ed elettronica psichedelica.
Le canzoni sono concettualmente ambigue, eppure sembra di conoscerle da sempre, come fossero reperti archeologici tirati fuori da chissà quale polveroso archivio, o come reliquie che suonano però completamente nuove. E’ il caso di Black & Crimson, un pezzo d’atmosfera costruito su un campione rubato a un vecchio disco.
Delta Sands è un album inquietante eppure affascinante, un album dove astrazione e incertezza trasfigurano continuamente in intimità e familiarità.
Gli Opal Onyx sono Sarah Nowicky (voce, chitarra, laptop) e Matthew Robinson (violoncello, synth, lap steel). Dal vivo si unisce a loro Heidi Sabertooth (beat machine, samples, synth). Matthew Robinson ha anche lavorato con l’arpista/pianista Baby Dee per l’album Regifted Light (Drag City, 2011).

opalonyx.net
Bandcamp
Facebook
Soundcloud

Seguici su Facebook!