L’idea di Degustazioni Musicali Umbria nasce in una notte di Febbraio del 2013, da una chiacchierata tra due amici di fronte a un bicchiere di buon sangiovese.

Andrea Leonardi – futuro direttore artistico della rassegna – e Paolo Forlì – ideatore di un progetto similare nelle Marche – si passano il testimone per trasferire le “degustazioni musicali” in Umbria.

Tutto ha inizio l’11 marzo del 2013, con il live di Adriano Modica alla Taverna del Torchio di San Gemini, in un martedì sera che sarebbe col tempo diventato abituale.
Da quel giorno, con cadenza quindicinale, organizziamo concerti in luoghi comunemente non associati ad eventi di questo tipo.
L’intenzione era quella di portare la musica dal vivo in realtà che – anche per mancanza di spazi idonei – ne sentivano la mancanza da tempo.

Ad oggi, di fronte ad un pubblico diventato sempre più attento alle proposte di Degustazioni Musicali Umbria, un pubblico che continua a seguire live di martedì sera anche in pieno inverno, l’intenzione che ci muove è quella di accompagnare una nuova generazione di persone – spettatori, musicisti, volontari, gestori – coccolando quelle da cui tutto ha avuto inizio.

La nascita di Degustazioni Musicali Umbria è stata possibile grazie a tutti loro, in particolare grazie a videomaker, fonici e fotografi che a titolo volontario hanno preso parte nel progetto senza immaginare quello che poi sarebbe diventato.

Sin dal principio votato all’intrusione in borghi storici e silenziosi, oggi Degustazioni Musicali Umbria organizza concerti in chiese sconsacrate, anfiteatri, piazze e ristoranti – laddove tutto ebbe inizio.