Carla Bozulich (USA) solo at Mishima

DEGUSTAZIONI MUSICALI UMBRIA in collaborazione con Mishima, presenta

Carla Bozulich (USA)

– Electric solo –

Se mai fosse possibile parlare di un’eroina musicale contemporanea, Carla Bozulich ambirebbe di diritto allo scomodo trono.
Dopo una prima fase di carriera alla guida dei temibili industrial-rockers di Los Angeles Ethyl Meatplow e dei ben più noti alternative-country rockers Geraldine Fibbers (con quel fenomeno di Nels Cline alla chitarra), la nostra vive una seconda giovinezza artistica dal 2006, quando è stata accolta (all’epoca unica musicista non canadese) in casa Constellation, la cult-label di Montreal su cui pubblicano tra gli altri i Godspeed You! Black Emperor. Nasce così il moniker Evangelista, con cui la Bozulich ha ridefinito i confini tra canzone d’autore, poesia urbana e musica d’avanguardia, pubblicando quattro album (l’omonimo “Evangelista” neò 2007, “Hello, Voyager” nel 2008), “Prince of Truth” nel 2009 e “In Animal Tongue” nel 2011) che le sono valsi copertine di riviste specializzate (The Wire, Blow Up) e l’acclamazione di critica e pubblico.

Del 2014 è il primo disco su Constellation pubblicato a suo nome. Si intolta “Boy”, ed è un album più diretto, ruvido e immediato di quelli a nome Evangelista

Le registrazioni, i numerosi tour con Evangelista e quelli per promuovere “Boy” (spesso in double bill con Swans e i già citati GY!BE) non hanno impedito a Carla Bozulich di portare avanti numerose collaborazioni (Nels Cline, Lydia Lunch, Thurston Moore, Mike Watt, Christian Marclay, Ches Smith, Shahzad Ismaily Francesco Guerri, Sarah Lipstate) e di esibirsi in progetti di sound installation (presso la Schindler’s House e il Getty Museum). Nell’agosto del 2009 Carla ha suonato al fianco di Marianne Faithfull e Marc Ribot all’interno della Ruhrtriennale 2009 a Dusseldorf. E nel 2011 ha curato una giornata del prestigioso Donau Festival, dove ha invitato Laurie Anderson, David Tibet e Lydia Lunch oltre ad aver realizzato un’installazione nella chiesa medievale di Minoritenkirche.

L’anno in corso ha già visto la ristampa (per Folktale Records, vinile in edizione limitata) del disco del 2003 “Red Headed Stranger”, personale reinterpretazione dell’omonimo album del grande Willie Nelson, e prevede a breve l’uscita di “Quieter”, un lavoro in bilico tra forma canzone e soundscapes ambientali, contenente alcuni brani non entrati in “Boy” e altri di più recente creazione.

Nell’imminente tour europeo, intitolato “Carla Bozulich’s Bloody Claws: solo LOW END spinal re-location and #song“, Carla (in inconsueta veste solista, fatte salve possibili incursioni di possibili specia guest), si destreggerà sia alla chitarra che al basso e alternerà pezzi inediti, incursioni nel repertorio di Evangelista e in quello solista, qualche tuffo nel passato dei Geraldine Fibbers, melodie, elettricità, rumore, drones e improvvisazione; il tutto tenuto insieme da una voce che mette i brividi e non ha eguali nel panorama musicale odierno.

***

INFO
Ingresso 5 euro
Aperitivo buffet + drink 6 euro
MENU DEGUSTAZIONI
Ovetto stracciato alle spezie
Ciriola fatta a mano con ragù bianco di papera o Ciriola alla ternana (vegetariana)
Crostone casareccio con faraona alla leccarda e contorno del campo o Melanzane alla parmigiana (vegetariana)
1 calice di vino rosso o bianco
Euro 18

Giovedì 6 ottobre dalle 22:30.
Via del Tribunale 9 / #Terni.
Tel. 393 435 1717

Seguici su Facebook!